SLOWER TEPRO TORONTO

3327
3328
3329
3330
3331
3332

SLOWER TEPRO TORONTO

SLOWER TEPRO TORONTO

80,00

DISPONIBILE IN 5 GIORNI LAVORATIVI

Disponibile

80,00

DISPONIBILE IN 5 GIORNI LAVORATIVI

INOX AISI 304 3 mm di spessore, piegato con macchine a controllo numerico, saldato al TIG da personale specializzato

Ordina subito il tuo Tepro:

Tepro – Barbecue a carbone Toronto Click, modello 2019, antracite/acciaio INOX

LEGGI LA RECENSIONE

Categoria:
Visualizza carrello

Descrizione

INOX AISI 304 3 mm di spessore, piegato con macchine a controllo numerico, saldato al TIG da personale specializzato

Ordina subito il tuo Tepro:

Tepro – Barbecue a carbone Toronto Click, modello 2019, antracite/acciaio INOX

LEGGI LA RECENSIONE DI MARCO MERCURI:

Salve a tutti

Mi permetto di scrivere una esperienza con uno Slower ideato e creato completamente da Andrea Bergamante, questa volta però parliamo di uno Slower concepito per il Tepro Toronto.

Dopo che ci siamo passatre alcune informazioni su questo tipo di BBQ Andrea ha realizzato questo Slower.
Arrivato ho subito effettuato un test che adesso vado a descrivervi.
Temperatura esterna 16° con pioggia debole
Ho caricato lo slower con carbone di qualità media scarsa (non ho pesato la quantità però facendo un calcolo volumetrico siamo intorno ai 2,8Kg poco più poco meno)

Ho acceso una ciminiera piccola della Weber che poi ho versato sopra lo Slower.
Alle 15.30 avevo una temperatura intorno ai 130° ed è iniziato il Test in costante contatto con Andrea Bergamante la prova parte senza cucinare.
Ogni ora ho preso nota della temperatura, purtroppo mi si è scaricato il termometro sonda alla griglia quindi le temperature sono quelle al coperchio, che solitamente sono sempre state abbstanza precise.
L’obiettivo primario del test è quello di verificare la duarata ad una temperatura quasi costante.

Dopo la prima ora la temperatura era ferma a 130° così anche per la seconda e terza con un consumo minimo di carbone, tra la terza e quarta ora ho avuto un picco di temperatura intorno hai 145°/150°, probabilmente causato dall’apertura del Tepro.

Allo scoccare della quarta ora ero rientrato nel range dei 130°.
Stanco di consumare carbone a vuoto ho messo su 4 Patate Hasselback

Anche la quinta ora la temperatura rimane costante, alla sesta ora decido di aumentare la temperatura a 200° e devo dire che la reazione è stata sorprendente nel giro di 25/30 minuti ero a temperatura che ho mantenuto per almeno altri 30 minuti giusto il tempo che fossero pronte le Patate, dopo di che ho riportato a 130° e anche la discesa è stata facile e veloce circa 30.

Settimja ottava e nona ora passano con una buona regolarità e nello slower c’è ancora una buona quantità di carbone.

Prtroppo qui succede un guaio……… mi sono addormentato pertanto vado per deduzione, ritengo che la temperatura sia rimasta ancora costante per altre 3 ore quindi raggiungendo le 12 ore di autonomia.
Alle ore 6.00 , a 15 ore dall’inizio del test, la temperatura era 70° e carbone ben cosumato.

Sono piacevolmente sorpreso sul funzionamento dello Slower ( è la prima volta che ne uso uno) la temperatura è rimasta abbastanza stabile con oscillazioni di 10/15° fantastica la facilità di variare la temperatura e incredibile la durata che per chi conosce il Tepro parliamo di fantascenza.

Ovviamente non parlo della struttura e del materiale usato per costruire lo Slower perchè mi sembra superfluo specificare che non è stato realizzato con un lamierino.

Ringrazio Andrea Bergamante per tutto e per avermi sopportato durante tutto il test.

Scusate se sono stato lungo ma penso possa essere utile avere un feedback più specifico possibile

Hai appena aggiunto questo prodotto al carrello: